Il Vaso di Sarepta

Sarepta era una città fenicia situata nell’attuale Libano. Nel IX secolo A.C. la città era famosa per la produzione della ceramica a vernice rossa.
Si narra che in quel tempo, durante una carestia, una vedova si privò dell’ultima manciata di farina contenuta nel suo vaso per sfamare uno straniero giunto in città.
Contro ogni aspettativa, il vaso continuò a riempirsi di farina per tutta la durata della carestia sfamando così la vedova e suo figlio, ripagandola in questo modo del suo atto di generosità verso uno sconosciuto. Piccole azioni altruistiche possono generare risorse inaspettate.Il vaso di Sarepta è un’associazione che, sulla base di questa idea, opera per favorire la promozione umana e l’integrazione sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.